Regali di Natale

Regali di Natale. È molto importante  iniziare sfatando un mito: la busta con i soldi non è volgare. Il completino intimo da “sport” si, è estremamente cafone e il set da 3 mutande XL, così ci stai comoda, pure. È poco apprezzata anche la maglia 80% acrilica, 15 % viscosa e 5% cashmere, regalata dalla zia che ti guarda e ammicca:- cashmere eh- -EH?- La lana cotta. Borsa di lana cotta. Cappello di lana cotta. Portafoglio di lana cotta. Porta i-pad. Collane di lana cotta. Collana, tutta fatta di palline di lana cotta. Braccialetti e soprammobili di lana cotta. Un climax ascendente di bruttura inconcepibile in lana cotta, acquistata, spero, alle 19.25 del 24 dicembre, risposta gravemente sbagliata alla domanda “E ora a lei cosa prendiamo?” Niente. Non le prendiamo niente. Facciamo finta di aver lasciato il regalo a casa.  I regali per le donne adulte sono probabilmente i peggiori, forse perché mostrano una prospettiva futura apparentemente senza scampo, dove è certo che il tuo desiderio per natale sia un tostapane. O un bollitore di design. Lei si è sforzata ed è andata a cercare una bottiglia pregiata o un’apprezzabile cravatta di seta e ora è costretta a fare una bella faccia davanti al tostapane. Che poi il natale è a fine anno, fine della vita, è freddo, ci sono tutti i bicchieri da lavare a mano e ora il tostapane, a riassumere quel che rimane dei tuoi sogni. Pensiero apocalittico/malinconico tipicamente natalizio. I regali Jolly sono forse i migliori, perché non si nascondono. Palesemente orribili e del tutto impersonali. Set di asciugamani microscopici con ricami di uccellini, che rimarranno per sempre nell’involucro di plastica con cui sono stati confezionati. Dosatore di sapone decorato, con portasaponetta coordinata. E dulcis in fundo, calzini sportivi unisex. In questa tipologia di regali si salvano in corner bagnoschiuma vari e sciarpette nere. Il primato dei regali più divertenti se lo aggiudicano invece tutti quelli di dubbia utilità: cuscinetto per vasca da bagno con ventose, sempre meglio assicurarsi che il destinatario sia provvisto di vasca da bagno; cornice di dubbio gusto, venduta con la foto di George Clooney dentro, che non capisci se il regalo è la cornice o la foto di George. Poche le probabilità che la foto in questione venga in futuro sostituita, la cornice rimarrà in giro per la casa, sotto gli occhi di tutti, pronta a suscitare l’annosa domanda: perché George Clooney?- a chi venisse posta consiglio di rispondere:- perché in realtà io e lui, stiamo insieme- è quello che vorrebbero sentirsi dire. L’aspetto che aggrava la cerimonia dei regali è la sua teatralità. I regali vengono aperti davanti a quante più persone possibile, tutte pronte a reagire davanti al compendio materiale delle tue finanze. Nessuno esce illeso da questa sottintesa dichiarazione dei redditi, se il regalo è misero sei un pezzente, se il regalo è grande sei un cafone, tanto perché a Natale siamo tutti più buoni.

 

 

 

 

Annunci

5 thoughts on “Regali di Natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...